Macàron all'Eliseo

Macàron all’Eliseo

(Marine più trombata di Bèlen!)

Macàron all’Eliseo! Per fare il macàron all’eliseo occorrono due ingredienti: il macàron e l’Eliseo. Il primo ce l’abbiamo, il secondo adesso si fa chiamare Igor ed è irreperibile. Indi, qui, si narra solo del primo.

Questa mattina Macàron s’è svegliato e: obellaciao! bellaciao! bellaciaociaociao! Poi s’è voltato, ha visto la faccia della moglie e ha detto solo: ciao.

Ciò premesso il Macàron, da ora in avanti, oltre ai limiti di cottura, sarà tenuto a rispettare gli impegni presi. Coi francesi? No, con Soros e la Merkel.

Il decalogo

Eccovi elencati i 10 obblighi a cui, da oggi, il popolo transalpino dovrà tener fede:

  • Dall’otto maggio i croissant si chiamano crauti, ma pronunziato in tedesco. Perché non è che entri in una pasticceria francese e dici crauti, eh no. Chiedi krauten. Altrimenti è gogna e fogna a tempo indeterminato.
  • Dall’otto maggio si parlerà tedesco ovunque. Con la sola eccezione di: poveri. Quello si dice e si scrive sempre allo stesso modo.
  • Epperò ad una bella ragazza non si grida dietro: oh che fiken! oh che gnokken! No. Ad una bella ragazza, da Garavan a Calais, si urla oh ke Brigitte! Il primo che si oppone, nel senso che quelle di 95 anni le gradisce poco, fa la fine di tutti i furbonen e si dovrà scoparen l’Emma(nuel) medesimo. NdR: ‘sta qua non arrivo a capirla: perché, per punizione, al furbonen gli fanno ciularen il Macàron? Mah.
  • La Festa Nazionale del 14 luglio è soppressa. Viene accorpata all’October Fest, e la capitale di Francia diventa Berlino, ma quella del 1975. Sicché le commesse della Ville Lumiere saranno alle prese con le colleghe della DDR. Come distinguerle? Dai baffi, le parisienne non ce li hanno.
  • Le donne francesi cambieranno il loro nome in quello di Anghela. Con l’acca come certe Samanthe che sono anche peggio, ma lasciamoci gerbido.
  • Il Muro di Berlino, pardon: di Parigi, per quelli come Macàron è legittima difesa, dunque ne dovranno concordare l’utilizzo notturno con Macrenz, il gentilonissimo premier italiano.
  • Le statue della Marianne presenti sul territorio, sono sostituite con quelle di Jacques Attali, braccio destro di Macàron perché un braccio destro al nostro gli serve sennò le pugnette non sa davvero come farsele.
  • Fare riprendere fiato al Gentile unico Lettore.
  • Tutti i bimbi di Francia saranno battezzati Roths, come del resto il Macàron che è conosciuto negli ambienti politici e finanziari come rothschild, ovvero: il figlio di Roths.
  • Si puntualizza, infine, che la dicitura esatta del movimento En Marche! è En Marche vers Bilderberg!

Dunque …

Se domani non leggerete il redattore sappiatelo felice e contento nel suo buen retiro siberiano, ove avrà modo di coltivare l’ hobby preferito: fare cubetti di ghiaccio.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*